BioHystScienza per Amore

Bits of Future: Food for All – Ponte tra Continenti – 10.7.2015

Come mettere insieme cooperazione internazionale e cultura per creare un sodalizio a favore dello sviluppo sostenibile

L’associazione Arte Quantica ha presentato il 9 luglio, presso il Salone d’Onore della Triennale di Milano, il progetto artistico Ponte fra Continenti, ideato da Danilo Speranza, che mira a creare uno spazio comune di interazione tra artisti italiani e africani, attraverso la realizzazione di grandi composizioni pittoriche a più mani.

Ponte fra Continenti si inserisce nell’ambito delle iniziative a sostegno di Bits of Future: Food for All, un progetto di cooperazione internazionale destinato ai Paesi in Via di Sviluppo, e prioritariamente all’Africa. Bits of Future rende disponibile, a titolo gratuito, un innovativo sistema di trattamento delle biomasse di scarto denominato Hyst.

L’evento è stato onorato dalla partecipazione di S.E. Tumusiime Rhoda Peace, Commissioner della DREA (Dipartimento dell’Economia Rurale e dell’Agricoltura) dell’Unione Africana accompagnata dal dott. Elvis Paul N. Tangem, rappresentante della DREA e Coordinatore del progetto Great Green Wall for the Sahara and Sahel: un programma creato dal presidente dell’UA per combattere la povertà e il sottosviluppo nelle terre aride dell’Africa. Nel ringraziare al termine del suo intervento il dott. Tangem ha invitato tutti a "sostenere Arte Quantica e la tecnologia Hyst di Scienza per Amore, perché il sostegno che darete a loro sarà anche sostegno per il Great Green Wall for the Sahara and Sahel."

S. E. Tumusiime Rhoda Peace, dopo aver portato i saluti e gli auguri di S.E. Dr. Nkosazana Dlamini Zuma, presidente della Commissione dell’Unione Africana, ha sottolineato il contributo significativo che la Hyst, attraverso Bits of Future: Food for All, puo dare per "affrontare sfide quali la migrazione e la desertificazione". "Lasciatemi dire" ha proseguito S.E. Tumusiime Rhoda Peace "che già otto Stati Membri della UA hanno abbracciato in maniera attiva questa iniziativa […] vorrei incoraggiare altri membri dell’UA a seguire l’esempio. Noi della Commissione dell’UA collaboriamo con molti partner compresi Scienza per Amore. La Hyst è parte di questa collaborazione."

La presentazione del progetto Ponte fra Continenti è stata l’occasione per esporre al pubblico le opere collettive, ideate da Danilo Speranza, già realizzate dagli artisti di Arte Quantica. Le opere hanno suscitato l’interesse e l’attenzione dei numerosi ospiti, tra i quali anche il Sig. Banien Yendoudan, Ministro Consigliere dell’Ambasciata del Togo a Parigi, il Sig. Kodjo Tossoukpe, Direttore del Padiglione del Togo all’EXPO Milano 2015, il Dott. Manuel do Nascimento, Rappresentante Commerciale della Repubblica dell’Angola, e il Dott. Vito Pignatelli dell’ENEA.

Nel corso dell’evento, S.E. Tumusiime Rhoda Peace ha estratto i nomi dei primi artisti africani che parteciperanno a Ponte fra Continenti. E ha concluso: "sono felice di essere qui e di poter vedere come tutte queste tecnologie di arte e cultura sono in grado di collegarsi con le persone, come stiamo facendo ora. Tutto è collegato, l’universo è collegato, ma anche la tecnologia è al centro dello stesso."

Le foto dell’evento sono disponibili al seguente link: http://press.technohyst.com/?page_id=4420
Nella stessa pagina a breve sarà presente anche materiale video.

Siti web: http://artequantica.comhttp://bitsoffuture.web.spahyst.eu

Contatti: artequantica@hyst.eu